La Celiachia in breve

La celiachia o malattia celiaca Ŕ un'intolleranza permanente scatenata in soggetti geneticamente predisposti dall'ingestione del glutine. Il glutine Ŕ un complesso proteico presente in alcuni cereali quali frumento, segale, orzo, farro, kamut. Nel soggetto geneticamente predisposto, l'ingestione di glutine determina una reazione immunitaria abnorme a livello dell'intestino tenue, cui consegue una infiammazione cronica con appiattimento dei villi intestinali. Le manifestazioni cliniche e i sintomi della celiachia possono essere vari, con forme ad interessamento intestinale, extra-intestinale o asintomatiche. L'unica terapia attualmente disponibile per la celiachia Ŕ rappresentata dalla dieta senza glutine, che deve essere seguita per tutta la vita.

 

Numero di diagnosi di celiachia in periodi di osservazione progressivi (1990-2010)


Fonte: Dati Dip. Gastroenterologia UniversitÓ Federico II, Maggio 2011

 

Patogenesi della celiachia

  1. Predisposizione genetica
  2. Fattore ambientale: il glutine

 

COS’E’ IL GLUTINE?
Rappresenta la frazione proteica principale nel frumento ed in altri cereali.

Terapia: dieta senza glutine

  • Cereali che contengono glutine
    • Frumento
    • Orzo
    • Segale
    • Avena
  • I cereali che naturalmente sono privi di glutine  sono:
  • Il riso
  • Il mais
  • Il grano saraceno
  • Il miglio
  • L' amaranto
  • La quinoa
  • Il Sorgo